La Spagna ha dovuto fare i conti con l’aridità del territorio e del clima. La coltura fornisce frumento, mais, orzo, riso e segale. Ottimi sono i raccolti di patate. Molto celebri ed importanti le coltivazioni di vite e e ulivo.

Nelle zone dell’altopiano spagnolo dove sono state realizzate imponenti opere irrigue e nelle pianure costiere del Mediterraneo, sono diffuse le colture ortofrutticole, in particolare la coltivazione degli agrumi. Importanti sono anche le coltivazioni di fichi, mele, pere, banane, datteri e mandorle.

La Spagna ha un buon patrimonio forestale, soprattutto nella zona settentrionale (Sistema Cantabrico, Pirenei), che fornisce legname e sughero.

L’allevamento è molto praticato su tutto il territorio, nella Meseta in particolare, diffusissimo è quello ovino, per il quale la Spagna si colloca al secondo posto in Europa. In fase di potenziamento sono l’allevamento bovino e suino. Una forma di allevamento tipica è quella dei tori da combattimento, diffusa nelle zone di Siviglia e Salamanca.

 

www.wikipedia.org Allevamenti di tori

www.wikipedia.org
Allevamenti di tori