In quegli anni si era sviluppata anche in Italia la Resistenza contro il nazi-fascismo.

Si trattava di gruppi di combattenti chiamati partigiani, che erano uomini e donne organizzati in Brigate secondo l’ideologia politica d’appartenenza, che colpivano i tedeschi con imboscate.

… I tedeschi, per vendicarsi di questi attentati, uccidevano la popolazione e incendiavano interi paesi!

Ad esempio solo in Emilia 1800 persone tra cui 200 bambini furono massacrati dai nazisti!

Sempre in quel periodo in Italia si riorganizzarono i partiti che erano stati sciolti dal fascismo e si riunirono formando i Comitati di Liberazione Nazionale detti CLN:

il loro obiettivo era quello di sconfiggere il fascismo.