PROMESSI SPOSI

CAPITOLO VENTISETTE

Il governatore Don Gonzalo è impegnato nella guerra contro il ducato di Mantova: è la “guerra dei trent’anni” ed è veramente successa. Il governatore ha paura che anche Venezia cominci a combattere contro gli spagnoli. Così, trova la scusa di ricercare Renzo a Bergamo per intervenire nello Stato di Venezia.

Renzo, anche se ha cambiato nome, continua a nascondersi perché ha paura della polizia, ma è tormentato perché vorrebbe mettersi in contatto con Lucia. Riesce a trovare un modo e un giorno riceve una lettera di Agnese con cinquanta scudi, cioè metà dei soldi che l’Innominato aveva regalato a Lucia per il matrimonio. Nella lettera Agnese spiega che Lucia ha fatto una promessa alla Madonna e ora non può più sposarsi.

Renzo non vuole accettare questa notizia e vuole trovare il modo per incontrare Lucia e per convincerla a sposarsi lo stesso.

Lucia è sempre a casa di Donna Prassede e di suo marito Don Ferrante. Il loro matrimonio non è felice così Donna Prassede si impegna sempre a fare del bene e ad aiutare le altre persone. Donna Prassede vuole aiutare Lucia a dimenticare Renzo perché crede che sia un delinquente, ma Lucia lo difende sempre ed è sempre più innamorata di lui.

GUARDA IL VIDEO LIS