PARADISO: UNDICESIMO CANTO

Sempre nel Cielo del Sole, san Tommaso spiega a Dante che la Chiesa ha avuto due rappresentanti più importanti:

 

  • San Francesco = fondatore dell’ordine (= gruppo religioso) dei francescani.

Lui è pieno di ardore (=passione) come un serafino (= angeli vicini a Dio).

  • San Domenico = fondatore dell’ordine (= gruppo religioso) dei domenicani.

Lui è pieno di saggezza come un cherubino (= angeli ancora più vicini a Dio).

 

San Tommaso dice a Dante che parlerà solo di san Francesco perché le sue opere sono simili a quelle di san Domenico.

San Tommaso comincia il “panegirico” di San Francesco = la lode a san Francesco.

Tratto da: www.wikipedia.org

Tratto da: www.wikipedia.org

 

San Tommaso racconta a Dante tutta la vita di san Francesco.

  • San Francesco è nato ad Assisi.

 

  • Già da giovane discute con il padre a causa di una “donna”, la Povertà, che di solito non piace a nessuno, come la morte.

 

  • Davanti al suo vescovo rifiuta le ricchezze di suo padre e “sposa” la Povertà che ha amato sempre di più per tutta la sua vita. Il primo marito della Povertà era Gesù, dopo di lui nessuno ha amato la Povertà, solo san Francesco, infatti lui ha voluto vivere povero come Gesù.
Tratto da: www.wikipedia.org

Tratto da: www.wikipedia.org

  • San Francesco ha fondato il gruppo dei Francescani e molte persone hanno cominciato a seguire le sue parole e il suo esempio, fino a formare una famiglia.

 

  • San Francesco è andato da papa Innocenzo III per spiegare le sue idee. Non si è preoccupato dei suoi vestiti poveri e ha affrontato il papa con coraggio.

 

  • Papa Innocenzo III ha così dato la prima approvazione per fondare il gruppo dei francescani.

 

  • Dopo di lui, papa Onorio III ha dato l’approvazione ufficiale della Chiesa. San Francesco non voleva obbligare la Chiesa ad essere povera, solo lui voleva essere povero e non voleva obbligare nessuno, ma la Chiesa lo guardava con sospetto.
Tratto da: www.wikipedia.org

Tratto da: www.wikipedia.org

  • I primi discepoli di san Francesco sono stati: Bernardo, Egidio e Silvestro. Anche loro si sono spogliati dei loro beni e hanno seguito san Francesco e la povertà. Dopo di loro tante altre persone hanno seguito san Francesco fino a fondare il gruppo dei francescani.

 

  • San Francesco è andato anche in Egitto e in Oriente per portare il suo esempio e la parola di Gesù, ma non è riuscito: il sultano (= capo) dell’Egitto non ha voluto convertirsi alla religione cristiana.
Tratto da: www.wikipedia.org

Tratto da: www.wikipedia.org

 

  • San Francesco è tornato in Italia e alla fine della sua vita ha ricevuto le stimmate (= i segni della sofferenza di Gesù morto in croce, su mani e piedi). Ha sopportato questa sofferenza per due anni e poi è morto.
Tratto da: www.wikipedia.org

Tratto da: www.wikipedia.org

  • Ha voluto essere seppellito nella “nuda terra” perché voleva essere povero anche dopo la sua morte.

 

San Tommaso invita Dante a pensare ad un altro personaggio importante della Chiesa: è san Domenico, fondatore del gruppo dei domenicani a cui appartiene Tommaso stesso.

Tommaso però critica i domenicani perché, dopo la morte di San Domenico, hanno cambiato strada, si sono allontanati dalla sua regola e hanno cominciato a desiderare le ricchezze e i beni materiali. Inoltre i domenicani amano troppo la filosofia e di meno il Vangelo.

Questa è una critica che si può allargare anche alla corruzione della Chiesa nel medioevo.

Ma solo Dio può giudicare e non gli uomini.