ODISSEA: TAPPA CINQUE

Ulisse giunse nell’isola di Eolo, dio dei venti, da cui viene ospitalmente accolto ricevendo in dono l’otre dei venti, accompagnato  da un divieto da non infrangere: nessuno dovrà aprire l’otre. Saranno i compagni però che, invidiosi del dono dell’ospite, ormai in prossimità di Itaca, approfittando del sonno di Ulisse, apriranno l’otre scatenando i venti che sospingeranno la nave al largo.

odissea5