LA GUERRA IN EGITTO

www.wikipedia.org

www.wikipedia.org

Dopo il Trattato di Campoformio e la riorganizzazione dei rapporti con l’Austria,

solo l’Inghilterra continuava a battersi contro la repubblica francese.

L’Inghilterra, essendo un’isola, era molto ben difesa dal mare, quindi era difficile per la Francia

riuscire a sconfiggere gli inglesi dal punto di vista militare.

Napoleone ha un’idea, si può provare a danneggiare l’economia inglese in due modi:

  1. causare un danno economico all’Inghilterra cioè  proibire l’acquisito di prodotti inglesi in Francia e in tutte le “repubbliche sorelle” che dipendevano dal governo francese;

  2. bloccare la via del commercio che collegava l’Asia, l’Egitto, il Mediterraneo  e l’Inghilterra, così molte colonie orientali non potevano più comunicare con la madrepatria.

Nel maggio 1798 l’esercito francese comandato da Napoleone è partito per l’Egitto che era un paese dipendente dall’impero turco.

Napoleone è riuscito a conquistare  facilmente l’Egitto durante tutta l’estate.

Ma mentre Napoleone guidava i suoi soldati verso l’interno del paese, gli inglesi comandati dall’ammiraglio Horatio Nelson,

hanno distrutto le navi francesi.

www.wikipedia.org

www.wikipedia.org

Napoleone e l’esercito francese sono rimasti bloccati in Egitto,

così i paesi europei cominciano a organizzare una risposta alla politica militare di Napoleone.

www.wikipedia.org

www.wikipedia.org