ARTE E CULTURA DEL PERIODO NAPOLEONICO

La Rivoluzione Francese ha cancellato vecchi stili di vita e anche artistici.

Nella pittura gli artisti hanno dovuto seguire la nuova ideologia rivoluzionaria e i nuovi valori di libertà, fraternità e uguaglianza.

La pittura e la scultura divennero strumenti per educare il popolo.

La storia antica, soprattutto quella di Roma, era perfetta come esempio di valore militare e patriottico.

Il pittore più importante del periodo post-rivoluzionario è JACQUES-LOUIS DAVID

(Parigi 1748, Bruxelles 1825), un convinto rivoluzionario.

In tutte le sue opere ha cercato di rappresentare la figura umana nel modo più reale possibile,

attraverso lo studio della scultura classica e di tecniche di pittura perfette.

Napoleone considerava l’arte un potente mezzo di comunicazione.

David è stato il pittore ufficiale dell’impero napoleonico e ha realizzato vari ritratti di Napoleone.

Uno dei quadri più famosi è l’incoronazione che rappresenta la grande cerimonia

presentando Napoleone vestito come un  imperatore romano.

Il mantello regale è rosso porpora e ricamato d’oro.

La testa ha una corona di foglie di quercia fatte d’oro, come avevano gli imperatori.

Il suo corpo ha un’apparenza solenne e imperiosa.

Tratto da: www.wikipedia.org

Tratto da: www.wikipedia.org

Del 1800 è il “Napoleone al passo del Gran San Bernardo”, ora conservato a Parigi,

in cui Napoleone è rappresentato su un cavallo rampante, avvolto in un mantello,

mentre sta superando le Alpi, come prima di lui aveva fatto il generale cartaginese Annibale.

Tratto da: www.wikipedia.org

Tratto da: www.wikipedia.org

 

Napoleone ha anche voluto essere rappresentato con il corpo atletico e nudo come quello delle statue antiche,

simbolo di perfezione fisica e  di valore morale.

Questa statua è stata eseguita da ANTONIO CANOVA, famosissimo scultore italiano dell’Ottocento

e rappresenta il valore della gloria di Napoleone. L’imperatore è idealizzato come Marte, il dio della guerra.

La statua originale è in marmo e si trova a Londra, una versione in bronzo è invece a Milano.

Tratto da: www.wikimedia.org

Tratto da: www.wikimedia.org

L’opera più famosa di Canova è però il ritratto di Paolina Bonaparte, sorella di Napoleone.

La statua è scolpita nella posizione di “Venere vincitrice”, con in mano una mela, simbolo del “pomo della vittoria”.

La scultura è molto raffinata e presenta la principessa bellissima, come era veramente, sdraiata su un letto romano

lavorato con oro e ornamenti preziosi.

www.wikipedia.org

www.wikipedia.org