Sono le strofe in cui si spiega la vita di Napoleone nell’isola di S. Elena.

STROFA UNDICI

Come un’onda si abbatte con forza sulla testa di un uomo che sta per annegare in mare e che prima faceva sollevare il suo sguardo per cercare la riva lontana…

 

STROFA DODICI

…così sull’anima di Napoleone sono scesi i ricordi. Oh, chissà quante volte ha cominciato a raccontare la sua vita a chi dovrebbe ricordarlo per sempre e alle pagine su cui è caduta la sua stanca mano.

 

STROFA TREDICI

Oh, quante volte alla fine di una giornata passata a fare niente, abbassati i suoi occhi che una volta lampeggiavano, si è fermato con le braccia incrociate e ha ricordato i suoi giorni passati.

 

STROFA QUATTORDICI

Napoleone ha ripensato agli accampamenti dei soldati, alle trincee, al lampo delle armi, alle cariche dei cavalli, agli ordini decisi e ai soldati pronti a ubbidire.