INFERNO: SETTIMO CANTO

Il canto si apre con personaggio  di  PLUTO. Suo papà  era  Giasone. Sua mamma era Demetra.

www.wikipedia.org

www.wikipedia.org

Era il dio della ricchezza e Dante lo mette nel  quarto cerchio → il cerchio degli AVARI (= persone che tengono il denaro) e  dei    PRODIGHI (= buttano il denaro)

Pluto verde Dante e Virgilio e gli dice una frase oscura e misteriosa:

                                    “ PAPE   SATAN, PAPE SATAN ALEPPE

Virgilio deve ripetere che Dante può entrare per volontà di Dio.

La punizione di questo cerchio è che gli avari e i prodighi devono spingere delle grosse pietre l’ uno contro l’altro, in eterno. Le pietre sono il simbolo dei beni materiali.

Virgilio spiega a Dante chi sono gli avari e che le loro le anime non si possono riconoscere perché il loro peccato è toppo grave!

ANGELI  =  muovono i cieli

FORTUNA = intelligenza divina che muove i beni  materiali e le ricchezze → Dio decide chi è ricco e chi è  povero attraverso la fortuna → è inutile che gli uomini poveri si arrabbiano contro la fortuna.

QUINTO  CERCHIO  =  IRACONDI e ACCIDIOSI  = persone sempre arrabbiate.

Dante arrivo a un fiume famoso: è lo STIGE.  Dentro il fiume, nel fango ci sono gli iracondi = persone arrabbiate  + accidiosi = persone arrabbiate + tristi e lamentose contro il loro destino.

  • IRACONDI = fuori dall’acqua del fiume.
  • ACCIDIOSI = dentro l’acqua del fiume.

Le anime si picchiano e si mordono tra di loro.

Tratto da: www.wikipedia.org

Tratto da: www.wikipedia.org