INFERNO: NONO CANTO

Questo canto è  collegato al  canto otto e continua il racconto.

Dante è spaventato e Virgilio cerca di consolarlo dicendo che è  già  stato una volta fino in fondo all’ inferno.

Poi appaiono le TRE FURIE e  MEDUSA à Medusa è  pericolosa  perché con i suoi occhi fa diventare di pietra le persone che guarda.

Virgilio per sicurezza copre gli occhi a Dante per  evitare  di guardare Medusa.

Tratto da: www.wikipedia.org

Tratto da: www.wikipedia.org

La  seconda parte del canto vuole spiegare  che   per  conquistare  la salvezza  l’uomo ha bisogno dell’ aiuto della grazia di Dio.

Infatti arriva un messaggero di Dio per   aiutare Dante, apre una porta e Virgilio e Dante entrano nella città di DITE. Tutti i diavoli  scappano spaventati.

Tratto da: www.wikipedia.org

Tratto da: www.wikipedia.org

Nella città di Dite Dante e Virgilio arrivano nel sesto cerchio.

Qui ci sono gli ERETICI che sono dentro delle tombe infuocate più o meno calde, dipende dalla loro colpa.

Gli eretici hanno la punizione del fuoco come nella vita reale del medioevo perché venivano bruciati.

Sono dentro le tombe perché sono morti spiritualmente.