LE CAUSE DELLA GUERRA DI TROIA

Perché è successa la guerra di Troia?

E’ un mito: il mito della mela d’oro.

Tratto da: www.wikipedia.org

Tratto da: www.wikipedia.org

 

Durante il pranzo di matrimonio di Peleo e Teti (genitori di Achille) la dea della discordia Eris si arrabbia perché non era stata invitata al matrimonio. La dea lancia sul tavolo una mela d’oro con sopra scritto: “alla più bella”.

Tre dee litigano per sapere chi di loro è la più bella: Era, la moglie di Zeus, Atena, figlia di Zeus e dea della sapienza e Afrodite, la dea della bellezza. Le dee non si sanno decidere da sole, Zeus non vuole decidere e allora chiedono a Paride, principe di Troia. Paride decide che la più bella è Afrodite, la dea della bellezza, così le altre due dee si arrabbiano e diventano nemiche di Paride e della sua città di Troia.

Afrodite, per ringraziare Paride della sua scelta, lo fa innamorare di Elena. Elena è una donna bellissima, ma è sposata con il re Menelao, re di Sparta e fratello di Agamennone.

Paride e Elena scappano insieme da Sparta e vanno a Troia. Così Menelao, per vendicarsi contro Paride e la sua città, chiede aiuto al fratello Agamennone e dichiarano guerra tra Greci e Troiani.

La guerra di Troia dura dieci anni.

Questa storia è un mito. Le vere cause della guerra di Troia sono basate su motivi commerciali, in quanto Troia era una città in una posizione centrale e strategica per i commerci tra l’Asia Minore (Turchia), la Grecia ed il Mare Mediterraneo.