La parte montuosa costituisce poco più della metà del territorio complessivo della regione e la parte alta della pianura, quella non fertile, è poco coltivata. La parte carsica è quasi tutta senza alcun tipo coltura. La fascia bassa della pianura invece, è altamente fertile e sfruttata: le coltivazioni presenti sono: granoturco, segale, barbabietole da zucchero, tabacco e frutta.

Le piantagioni più diffuse sono quelle dei vigneti, sparse un po’ dappertutto in pianura e in collina.
In Friuli Venezia Giulia vengono prodotti molti vini pregiati esportati in tutto il mondo, di cui ricordiamo il Tocai e il Merlot. La produzione più caratteristica è quella della grappa.