INFERNO: CANTO VENTISEISIMO

Dante e Virgilio arrivano nell’ottavo cerchio. Esso è formato dalle “Malebolge” = buchi circolari.

E’ il cerchio dei fraudolenti, cioè  di chi non ha seguito la fede e ha usato male la propria intelligenza.

La  punizone è sempre il fuoco:  le anime sono avvolte da fiamme terribili.

Dante vede una fiamma doppie con due anime: sono ULISSE e DIOMEDE (tutti e due greci).

Tratto da: www.wikipedia.org

Tratto da: www.wikipedia.org

Ulisse è il protagonista dell’Odissea e Diomede è un uomo greco che ha aiutato Ulisse a organizzare l’inganno del cavallo per distruggere la città di Troia e vincere la guerra contro i troiani.

Dante e Vigilio chiedono a Ulisse di raccontrare la fine della sua storia.

Ulisse spiega che ha viaggiato fino alle COLONNE D’ERCOLE ( = Spagna ) per andare a conoscere “ il mondo senza gente”.

Perché ?

Perché  fino al Medioevo non si conosceva l’Oceano Atlantico o l’America. Si pensava che il mondo finisse proprio alle Colonne d’Ercole, dove finiva il Mare Mediterraneo.

Ulisse vuole conoscere e vuole fare nuovi viaggi anche oltre le Colonne d’Ercole ma così il suo  viaggio diventa “ FOLLE” = è oltre il limite umano.

Ulisse  aveva  troppa  fiducia in se stesso, è stato superbo e ha fatto  un viaggio non voluto da Dio!

Ecco perché è all’ inferno.

Inoltre,  Ulisse ha pensato l’ inganno del cavallo per distruggere la città di Troia.

Il canto comincia  con una critica a Firenze → Dante è molto dispiaciuto a vedere la sua città corrotta e a vedere tanti abitanti di Firenze nell’ inferno.

Dante vuole difendere l’ amore per la conoscenza di Ulisse perché gli uomini non devono vivere come animali ma devano seguire virtù  e conoscenza.

Ma  Ulisse ha esagerato perché ha  quasi  “sfidato” Dio.

E’ molto famosa la frase di Ulisse:

Considerate la vostra semenza:

fatti non forste per viver come brutti ,

ma per seguire virtute e conoscenza”.

Come  finisce  il viaggio di Ulisse?

Ulisse supera  le colonne d’ Ercole (stretto di Gibilterra) e  va  verso  l’equatore ma proprio quando è contento di aver superato quel  limite, una tempesta colpisce la nave. La nave affonda e Ulisse muore.

Tratto da: www.commons.wikimedia.com

Tratto da: www.commons.wikimedia.com