Ci sono 3 tipi di bullismo:

  • FISICO

– picchiare

– dare calci o pugni

– dare pizzicotti

– graffiare

– mordere                                                                        

– tirare i capelli

– prendere o rovinare le cose degli altri

Esempio: Stefano è un bambino di 9 anni che fa la 3° elementare. Stefano è piccolo e magro, ha un carattere timido e riservato. Tutti i giorni, durante l’intervallo, arrivano due bambini più grandi (di 5°), che obbligano Stefano a dar loro la sua merenda. Stefano non riesce a difendersi e ogni volta, dà la sua merenda. Stefano si vergogna di parlare di questo con le maestre o i genitori.

  • INDIRETTO

– escludere una persona

– dire pettegolezzi su di lei

– fare ripetuti gesti volgari o smorfie

Esempio: Elena è una bambina di 5° elementare. Ha una sola amica, Sofia. Da qualche giorno, le altre bambine dicono a tutti che Elena si veste male. Così anche Sofia decide di non esser più amica di Elena ed Elena rimane da sola.

  • VERBALE

– minacciare

– insultare

– offendere

– prendere in giro

– essere razzisti

– obbligare a dare soldi o altre cose

Esempio: A è un ragazzino straniero. È appena arrivato in Italia e quindi conosce poche parole in lingua italiana. I compagni lo prendono spesso in giro, dicendo “Ma come parli?! Tu non sai parlare!!!”